culturasolo cose belle

2 Giugno Festa della Repubblica e della Costituzione

Il 2 giugno 1946 i nostri padri e i nostri nonni, attraverso un referendum. scelsero la repubblica anzichΓ© la monarchia.

Un anno e mezzo dopo, il 1 gennaio 1948, entrΓ² in vigore la Costituzione della Repubblica Italiana.

La Costituzione nasce dalla Lotta di Liberazione dal nazifascismo.

Repubblica e Costituzione hanno un rapporto indissolubile.

La Costituzione fu pensata e scritta da uomini di ideologie e culture diverse ma tenute insieme dal sogno di un’Italia comune.

I 75 Padri Costituenti colsero la necessitΓ  di dover ritrovare lo stesso sentire e un orizzonte comune, per tutti gli italiani, che andasse oltre le laceranti divisioni.

Questo comune sentire fu trovato nella CENTRALITA’ DELLA PERSONA e dei suoi diritti fondamentali.

Se per il fascismo fu il prevalere dello Stato rispetto alla persona, i Padri Costituenti assunsero come antifascismo il prevalere della persona rispetto allo Stato.

Una Costituzione personalistica, dunque, la nostra.

Quando fui sindaco sentii il dovere di recarmi, ogni anno, nelle nostre scuole medie per consegnare e spiegare ai ragazzi del terzo anno cosa Γ¨ la Costituzione, quando Γ¨ stata scritta, chi l’ha scritta, quali sono i principi e i valori in essa contenuti.

Così come ritenni molto bello e significativo iniziare ogni Consiglio Comunale leggendo e facendo commentare, da chi lo avesse voluto, un articolo della nostra Carta Costituzionale.

W LA REPUBBLICA W LA COSTITUZIONE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarΓ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *